GIORNATE D’AUTUNNO FAI: ALLA SCOPERTA DEI BENI CULTURALI CREMASCHI

Nel fine settimana del 12 e 13 ottobre 2019, quattro siti cremaschi (Palazzo Zurla, Asilo Montessoriano Iside Franceschini, Parco Chiappa e Oratorio del SS. Crocifisso al Quartierone) sono stati aperti al pubblico durante le Giornate D’Autunno del FAI, l’associazione italiana che si occupa di preservare e far conoscere i beni culturali della nostra penisola. Alcuni luoghi quasi dimenticati della nostra città sono stati così riscoperti dalla cittadinanza grazie alla guida dei ragazzi dei licei “W. Shakespeare” e “Racchetti – da Vinci”, che hanno avuto modo di mettersi alla prova come “ciceroni”. Ai ragazzi è stato fornito un compendio di nozioni non solo da apprendere ma anche da esporre in modo accattivante, proprio come vere e proprie guide turistiche. Grazie ai collaboratori e ai volontari, i ragazzi hanno potuto essere “Apprendisti ciceroni” per un giorno, imparando a guidare i molti visitatori che, incuriositi, si sono presentati per scoprire qualcosa in più sulla loro città. In particolare, dieci ragazzi del secondo e terzo anno del liceo classico del nostro Istituto si sono cimentati in questa esperienza con il supporto della professa Roberta Mangano che li ha saputi guidare in questa nuova iniziativa con entusiasmo e professionalità. I ragazzi del Racchetti – da Vinci si sono occupati principalmente della “Casa dei bambini Iside Franceschini” domenica 13 ottobre 2019. 

Questa esperienza non solo ha permesso agli studenti di approfondire le loro conoscenze e le loro capacità oratorie, ma ha dato loro modo di apprendere l’importanza di conservare i beni culturali così numerosi anche nella città di Crema: essi infatti non devono solamente essere considerati dal punto di vista artistico, ma anche dal punto di vista sociale in quanto contribuiscono a costruire l’identità del nostro Paese e dei suoi abitanti.

Le Giornate del FAI riprenderanno a primavera: vi invitiamo a partecipare numerosi in quanto potrebbe essere per voi una splendida occasione non solo per arricchire il vostro bagaglio culturale, ma anche per stimolare la vostra curiosità. 

Giorgia Savoia

Sofia Cestari

3A liceo classico
9 novembre 2019