Crea sito

PORTE APERTE AL “RACCHETTI” PER LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO 17 GENNAIO 2020

Venerdì 17 gennaio 2020, dalle ore 18:00 alle 24:00, il liceo “Racchetti” di Crema apre per la seconda volta le sue porte per la Notte Nazionale del Liceo Classico, uno degli eventi più innovativi nella scuola degli ultimi anni giunto quest’anno alla VI edizione. 

    Nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il liceo classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT), sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione e con il partenariato di RAI Cultura e RAI Scuola, la serata si propone di dimostrare che il curricolo del classico, nonostante tutti gli attacchi subìti negli anni, è ancora pieno di vitalità e forma studenti motivati, ricchi di grandi talenti, abilità e competenze. Questa notte speciale è più che una festa. È, innanzi tutto, un modo alternativo ed innovativo di fare scuola e di veicolare i contenuti, un puntare su una formazione di natura diversa che non va a sostituire quella tradizionale, ma le si affianca in maniera produttiva e proficua. Il bello della Notte Nazionale non è solo nella Notte stessa, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, che fanno sì che gli studenti identifichino i locali in cui quotidianamente vivono le ansie e le aspettative di un cammino di studio, faticoso ma gratificante, con un ambiente ludico, in cui cultura vuol dire gioia, piacere di condivisione, rispetto dei tempi e delle parti. 

    Quest’anno, venerdì 17 gennaio il “Racchetti” sarà uno dei 430 licei classici su tutto il territorio nazionale a celebrare questo momento di festa e cultura: studenti, docenti, genitori, amici, cittadini tutti assieme uniti nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle nostre radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana. Il liceo aprirà alle 18:00 le porte della storica sede di via Palmieri 4 alla cittadinanza e gli studenti si esibiranno nelle loro aule in tutta una serie di performance legate ai loro studi e alla esaltazione del valore formativo della cultura classica. Dalle 18:00 alle 20:30 sarà un susseguirsi di performance teatrali e musicali, conferenze di storia dell’arte e di filosofia, presentazioni di volumi e book crossing nel circolo letterario, laboratori di etimologia e l’inaugurazione della mostra fotografica dal titolo Pic(k) your earth. Dalle 20:30 alle 21:00 una pausa per un buffet. Alle 21:00 ci si sposterà nella palestra per assistere alla rappresentazione teatrale Sciolti dalle catene (già vincitrice a Roma del premio Mazzella per una drammaturgia giovane) e, dalle 22:30, a due concerti finali: musica pop con Francesco Donarini e il rock esplosivo della band Excape.

    Una serata all’insegna della Cultura nella sua accezione più alta: la vitalità del liceo classico e la sua valenza formativa si mostreranno concretamente agli spettatori, chiamati a condividere la passione per l’antico che rende i nostri ragazzi capaci di vivere ben saldi nel presente e di sognare e costruire il loro, e nostro, futuro.

Il dirigente, professor Claudio Venturelli, dichiara: «Anche quest’anno aderiamo convinti all’evento, mediante il quale non solo si afferma l’indiscussa validità e lo straordinario potenziale formativo e creativo del liceo classico, ma anche si ribadisce l’insostituibilità del “Racchetti” nel tessuto culturale e civico del territorio, di cui costituisce solida e storica connotazione. L’aspetto più apprezzabile è che in questa occasione tutto l’IIS “Racchetti – da Vinci” trova un’unità di scuola, che si esprime attraverso la fatica dell’organizzazione e l’entusiastico lavoro di squadra che cementa tutta la nostra comunità educante».