#SchoolsStrike4Climate #ClimateStrike #FridaysForFuture: la parola ai partecipanti alla manifestazione di Crema

Finora però l’uomo ha sempre utilizzato un modello di economia lineare secondo il quale il prodotto di scarto non può più essere riutilizzato ma deve essere smaltito. Questo ovviamente porta ad un aumento esponenziale dei rifiuti che producono, a lungo andare, inquinamento e generano il cambiamento climatico. (Matteo, liceo scientifico)

Ho partecipato allo sciopero perché noi giovani abbiamo il dovere di lottare per il nostro futuro. Ho partecipato allo sciopero perché è un modo per far sentire la nostra voce ai potenti della terra. Ho partecipato allo sciopero perché siamo ormai giunti ad un punto in cui è necessario agire e cambiare le cose. (Giulia, liceo scientifico)

I ragazzi che ci incoraggiavano ad urlare e che tenevano i megafoni mi hanno fatto pensare che c’è davvero gente che vuole combattere per cambiare le cose. (Valeria, liceo linguistico)

Il clima come altri temi tabù mi ha sempre interessato, anche se la fiamma è un po’ più accesa dopo ciò che ha fatto Greta, quella ragazzina è una forza della natura, la stimo molto. (Alice, liceo linguistico)

Ho iniziato a preoccuparmi per il clima quando effettivamente mi sono resa conto di quanto sia fondamentale il pianeta per la nostra non sopravvivenza, ma esistenza (Elisa, liceo linguistico)

Ho partecipato perché c’è sempre più bisogno di far aprire gli occhi alle persone. Non possiamo più nasconderci, dobbiamo agire ORA per preservare un pianeta che sta ormai per morire. (Eleonora, liceo linguistico)

Ho sempre saputo che il clima era diventato un tema importante negli ultimi anni, ma ora dopo lo sciopero è diventata una cosa ancora più importante e spero sia così anche per molti altri ragazzi. (Miriam, liceo classico)

La scelta più importante è quella di smettere di essere passivi, di pensare che ci sia qualcuno disposto a risolvere i problemi al posto nostro e scegliere di essere attivi. (Lavinia, liceo linguistico)

Ho partecipato al Friday for Future perché abbiamo un solo pianeta a nostra disposizione, non c’è una seconda possibilità e ognuno di noi è chiamato a fare tutto il possibile per preservarlo e rispettarlo (Benedetta, liceo scientifico)

Testimonianze raccolte da Gaia Lambertini e Beatrice Comandulli 

4E linguistico

2 aprile 2019